Pane materano

La denominazione pane materano si riferisce al pane ottenuto attraverso l’antico sistema di lavorazione utilizzato dai panificatori del Materano. La zona di produzione comprende tutto il territorio del capoluogo lucano e per la realizzazione è essenziale l’utilizzo esclusivo di semola proveniente da ecotipi locali di grano (quali Senatore Cappelli, Duro Lucano, Capeiti, Appulo). Sale, lievito naturale e acqua completano la lista degli ingredienti. Per mantenere la qualità del prodotto è necessario che il controllo, la tracciabilità, il confezionamento e l’etichettatura avvengano nella provincia di Matera. Il pane materano si riconosce dalla caratteristica forma a cornetto, dallo spessore della crosta e dal colore giallo paglierino della mollica alveolata e umida.

 

Ingredienti

  • Semola rimacinata di grano duro (100% lucano)
  • Acqua
  • Lievito madre
  • Sale scelto
  • Lievito naturale

 

Conservazione

  • In luogo fresco e asciutto

 

Caratteristiche

  • Cottura in forno a legna, fatto a mano

 

Degustazione

  • Ideale con intingoli, sughi, creme di formaggi, salumi, creme di ortaggi, piatti di legumi, bruschette e tapas

 

Durabilità

  • 7 giorni

Pane Basso

 7.00 11.00

Il pane rotondo come si fa in tutto il mondo

La materia prima del buon pane prodotto a Matera, anche nel caso del pane rotondo, è la semola rimacinata di grano duro di varietà selezionate come il pregiato Senatore Cappelli. Nel resto del mondo il pane si prepara con la farina zero, doppio zero, integrale di grano tenero o di altri vegetali.

Il pane rotondo come l’ostia, racconta la storia infinita del mondo; in esso ci si riconosce e si familiarizza; è il pane che fa comunità, si spezza con le mani e si condivide. Il pane rotondo vola basso, si accompagna con tutto, in solitudine, in compagnia, assoluto o con la marmellata, la cioccolata o un umile formaggino.

Svuota
Categoria: COD: PANEBASSO

Accedi

Password dimenticata?

Cart

Il tuo carrello è vuoto.